39133
Mario Di Nicola

La DIA in edilizia.

Maggioli Editore novitą 2015
ISBN: 88-916-1114-7
Formato: LIBRO+CD
Pagine: 210
Disponibilitą: immediata
€29,00 €27,55 sconto: 5%
Aggiungi al carrello

Altri dettagli

DISPONIBILE IN LIBRERIA DAL 21 MAGGIO 2015

Con questo nuovo volume prosegue la rassegna dedicata alle novità introdotte dal Decreto Sblocca italia (legge n. 164/2014), a cura dell'arch. Mario Di Nicola. Dopo CIL, SCIA e Permesso di Costruire ora tocca alle  modifiche alla Denuncia di inizio attività (DIA). In particolare, con l’articolo 17, comma 1, lettera m), della citata legge n. 164 del 2014, sono stati separati gli interventi subordinati a segnalazione certificata di inizio attività, da quelli realizzabili mediante denuncia di inizio attività, di cui all’articolo 22 del decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380. Infatti, alla segnalazione certificata di inizio attività sono stati attribuiti gli interventi previsti dai commi 1, 2 e 2-bis, dell’articolo 22, del decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380, mentre alla denuncia di inizio attività sono stati confermati solo gli interventi di cui al comma 3, del medesimo articolo 22, del d.P.R. n. 380 del 2001. Prima della presentazione della denuncia inizio attività l’interessato può richiedere allo sportello unico per l’edilizia di provvedere all’acquisizione di tutti gli atti di assenso, comunque denominati, necessari per l’intervento edilizio, o presentare istanza di acquisizione dei medesimi atti di assenso contestualmente alla denuncia inizio attività. Lo sportello unico comunica tempestivamente all’interessato l’avvenuta acquisizione degli atti di assenso. Se tali atti non vengono acquisiti entro il termine di sessanta giorni dalla presentazione della domanda, si applica la procedura della conferenza di servizi ai sensi degli articoli 14 e seguenti della legge n. 241 del 1990, nel testo vigente. Nel formulario inserito nel Cd-Rom allegato, la formula per la Denuncia di inizio attività è stata predisposta secondo gli schemi dei modelli unici approvati dalla Conferenza Unificata


Email:

Modular Software ©2021