35621
Romano Minardi, Liliana Palmieri

IMPOSTA DI BOLLO NEI SERVIZI DEMOGRAFICI

Maggioli Editore novitą 2013
ISBN: 88-387-7652-0
Formato: LIBRO+CD
Pagine: 259
Disponibilitą: Immediata
€40,00 €38,00 sconto: 5%
Aggiungi al carrello

Altri dettagli

DISPONIBILE IN LIBRERIA DAL 29LUGLIO 2013

Prontuario per l’applicazione e l’esenzione con casi pratici e modulistica

La presente Pubblicazione non vuole essere un manuale più o meno completo, ma generico e ripetitivo, delle varie norme di legge che prevedono l’esenzione dall’imposta di bollo per una serie di usi espressamente indicati.

Il Volume, che si vuole caratterizzare come vera e propria guida pratica, si concentra invece sulle casistiche di
maggiore interesse e più complesse relative all’applicazione dell’imposta nei servizi demografici, tralasciando le norme che prevedono esenzioni diventate ormai “irreali”, 
a seguito dell’entrata in vigore della legge n. 183 del 2011, la cosiddetta legge sulla “decertificazione”.
Ogni caso tratta un argomento, a cominciare da quello che, probabilmente, è il più complesso, oltre ad essere causa della maggior parte dei contrasti e del contenzioso che 
si trovano ad affrontare, quotidianamente, i funzionari dei servizi demografici: le richieste di certificati da parte degli studi legali; a questa problematica sono dedicati due casi particolarmente ampi.
Ogni casistica è corredata dalla normativa, dalle risoluzioni dell’Agenzia delle entrate o del Ministero, dal commento, dalla pratica e da un’ampia modulistica.
La Pubblicazione è completata da un pratico massimario della prassi ufficiale sull’imposta di bollo e da una tabella schematica delle esenzioni.
Casi trattati nel Volume:
- Certificati anagrafici richiesti da avvocati per uso notifica atti giudiziari nell’ambito di procedimenti penali o civili - Certificati anagrafici richiesti nell’ambito di procedimenti giurisdizionali “speciali” - Certificati anagrafici richiesti da società private di recupero crediti - Certificati anagrafici  e attestati richiesti da cittadini stranieri e comunitari - Certificati richiesti per uso concorso, assunzioni nella pubblica amministrazione, in aziende e uffici privati. Il cosiddetto “uso lavoro” - Certificati richiesti da banche, istituti di credito, società finanziarie - Certificati richiesti da assicurazioni private (R.C. auto - Assicurazioni vita) - Documentazione prodotta all’Inps o ad altri enti pensionistici, atti e documenti in materia di assicurazioni sociali obbligatorie - Certificati anagrafici richiesti da concessionari della riscossione mediante ruolo e da altri soggetti incaricati della riscossione - Certificati anagrafici richiesti da società sportive, da federazioni sportive o enti di promozione sportiva riconosciuti dal Coni - Estratti per copia integrale di atti di stato civile (art. 107 d.P.R. n. 396/2000) e copie conformi di un atto di stato civile (art. 18 d.P.R. n. 445/2000) - Le conseguenze in materia di imposta di bollo sui certificati anagrafici dopo l’entrata in vigore della legge n. 183/2011


Email:

Modular Software ©2021